Maestro Luca Canovi

5° Dan Aikido, 5° Dan Iaido, 5° Dan Kendo, 4° Dan Daito-Ryu Aikijujutsu e 4° Dan Jodo

Canovi Luca nasce a Reggio Emilia il 22 marzo 1977.
Prima di approdare nel mondo delle Arti Marziali, pratica diversi sport tutti a livelli competitivi quali: calcetto, calcio, pallavolo, atletica, rugby e tennis, ottenendo anche diversi risultati in campo agonistico, ma nel 1992 avviene la svolta, iniziando "per caso" il corso di Aikido del M° Lisco che da allora non ha mai abbandonato.
Nel dicembre '96 raggiunge il grado di 1° Dan al Villaggio Olimpico del CONI ad Ostia(Roma). In quegl'anni partecipa attivamente a moltissimi stage tenuti da maestri internazionali quali: Giorgio Oscari, Philippe Voarino, Steven Solomon, ma anche Miles Kessler, Los de Quirinos.

Nel 1999 consegue il 2° Dan a Modena in sede Nazionale ed insieme anche la qualifica di Istruttore. Da quel momento cresce ancora di più la passione per questa disciplina così affascinante, tanto che inizia a collaborare più attivamente col M° Lisco inserendo i nuovi arrivati in palestra con un corso principianti dedicato.
Nel giugno 2001, costituisce la Scuola di Arti Marziali SHODAN, dando vita da zero alla nuova associazione sportiva; nel settembre 2001 decide di proporre il primo e unico corso di Aikido per bambini a Reggio Emilia e il gruppo è tutt'ora in continua espansione e tanti ragazzi sono già diventati bravissimi praticanti.

VIAGGI IN GIAPPONE: sempre nel giugno 2001, si presenta la grandissima opportunità di andare in Giappone nel Dojo di Iwama per studiare come "uchideshi" (studente interno) del M° Morihiro Saito 9° Dan, il più grande allievo del Fondatore dell'Aikido ed unico custode del tempio dell'Aikido di Iwama.
Nel 2002 programma un nuovo soggiorno estivo come uchideshi, sempre di 3 settimane a Iwama e sempre con l'amico Vincenzi Raffaele (ora insegnante al Albinea) che consolida quella che è stata un'esperienza straordinaria, rendola indimenticabile e dando inizio ad un nuovo modo di concepire la pratica e l'Aikido in generale.

Nel dicembre 2003 sostiene l'esame di 3° Dan Takemusu Aikido (Tai Jitsu e Bukiwaza) ottenendo anche la qualifica di "Maestro". Seguono anni di ininterrotto impegno nell'insegnamento e nel continuo perfezionamento durante le lezioni in palestra e numerosi seminari con diversi maestri come Giorgio Oscari, Hiroki Nemoto del dojo di Iwama, Philippe Voarino (Direttore Tecnico ITAF), Patricia Hendricks, Gaku Homma (anch'egli stato allievo per alcuni anni di Morihei Ueshiba).

Nel giugno 2009 sostiene l'esame di 4° Dan Takemusu Aiki Iwama Ryu conferitogli direttamente dal suo maestro G. Lisco 6° Dan e direttore tecnico nazionale UISP. Nel dicembre 2009 il desiderio di portare avanti il percorso e l'arricchimento tecnico con il maestro Oscari, lo porta a sostenere e superare un altro esame per il 4°dan con .A.T.A.G.O. ottenendo anche dal questa organizzazione tale prestigioso riconoscimento.
Nel giugno 2016 sostiene l'esame di 5° Dan Takemusu Aiki Iwama Ryu UISP conferito dal suo maestro e Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Lisco 7° Dan.
Continua oggi ad insegnare costantemente nei 4 corsi suddivisi per fasce d'età e grado, con l'ottica di formare cinture nere ed insegnanti che possano a loro volta divulgare l'Aikido imparato.

KENDO E IAIDO Nel gennaio 2002 segue il desiderio di intraprendere anche un nuovo percorso nel Kendo e nello Iaido, ricominciando da zero, per approfondire le conoscenze sulla spada giapponese, negli aspetti di forma e combattimento con posture e principi nuovi e spesso molto diversi da quelli a cui era abituato nell'Aikido.

Nel 2004 sostiene l'esame di 1° Dan di Kendo con la commissione giapponese in occasione dello stage primaverile organizzato dalla CIK a Sportilia.
Nel giugno 2006 sostiene con successo l'esame di 2° Dan di Kendo con la commissione giapponese a Sportilia.
Mel giugno 2007 supera anche l'esame di 3° Dan di iaido con grandissima soddisfazione ed inizia il percorso per la formazione da Istruttore Federale della CIK dove ottiene nel 2008 l'abilitazione di Istruttore Federale CIK.
Nel dicembre 2009 sostiene con successo l'esame di 3° dan di Kendo al termine dello stage con la delegazione di maestri giapponesi e commissione presieduta dal maestro Hirakawa.
Nel giugno 2011 arriva anche il 4° dan di Iaido dopo il superamento dell'esame a Sportilia con Commissione Giapponese presieduta dal Maestro Azuma 8° dan hanshi. Sempre nel 2011 partecipa agli allenamenti e alle selezioni per la nazionale di Iaido e nell'ottobre 2011 viene selezionato come membro del team italiano nella categoria 4° dan, ai Campionati Europei tenutisi ad Andorra, arrivando ai quarti di finale.
Nel dicembre 2011 a conclusione dell'iter formativo previsto, riceve il riconoscimento della qualifica di Istruttore federale CIK anche per il Kendo.
Nel dicembre 2012 ottiene il 4° dan di Kendo, superando l'esame con una delle commissioni più prestigiose (e difficili), formata dai maestri giapponesi 8° dan Inoue (Hanshi), Kato (Hanshi), Furukawa (Kyoshi) e altri 3 maestri 7 dan.
Nel giugno 2015 supera al primo tnetativo l'esame di 5° dan Iaido, con la prestigiosa commissione composta dai maestri 8° dan Hanshi Yamazaki, Mitani e Nakano, più altri tre 7° dan europei.
Nel dicembre 2017 supera l'esame di 5° dan Kendo, con la commissione giapponese composta dai maestri 8° dan Hanshi Iwatate, Kosaka e Fujiwara, più altri tre 7° dan italiani ed europei.

Dal 2005 a oggi altri stupendi viaggi annuali in Giappone gli permettono di allenarsi con diversi maestri di altissimo livello: tra questi il Maestro Fukuhara (8° Dan Hanshi Iaido e 7° dan Kyoshi Kendo) dal quale riceve una formidabile esperienza e insegnamenti di vero "Budo" giapponese; i maestri 8° dan di Kendo Koyama e Mochizuchi, il maestro di Iaido Yamazaki e il mitico maestro Ito della Polizia di Tokyo 8° di Kendo e 8° di Iaido.

JODO Nel inizia la pratica del Jodo attraverso gli insegnamenti del maestro Detlef Uedelhoven e la partecipazione a seminari federali. Questo studio si affianca alle conoscenze dell'Aiki-Jo (molto diverso) per comprendere, così come è stato con la spada del Kendo e dello Iaido e l'Aiki-Ken, le diverse evoluzioni storiche e tecniche di queste discipline.
Nel settembre 2011 viene selezionato come membro della nazionale per i Campionati di Stevenage (UK) nella categoria Mudan.
A inizio 2012 sostiene l'esame di 1°Dan a Novara con la commissione federale guidata dal grande maestro Shiiya 8° dan Hanshi.
Sempre nel 2012 viene nuovamente chiamato in nazionale per i campionati di Bruxelles nella categoria Shodan.
Nel gennaio 2013 al termine del seminario federale con i maestri Furukawa (8 dan Hanshi) Tsubaki (8° dan Kyoshi), Vitalis e Van Amersfort, consegue il 2° dan.
Nel gennaio 2015 consegue il 3° dan con commissione giapponese in occasione dello stage federale CIK
Nel 2014-2015-2016 e 2017 partecipa nuovamente ai Campionati Europei con la nazionale italiana, ampliando l'esperienza in campo agonistico, ma anche per approfondire molti aspetti della pratica confrontandosi e imparando da altissimi livelli di praticanti e maestri europei
Nel marzo 2018 consegue il 4° dan con la commissione formata dal Maestro Shiiya (8° dan Hanshi), Fujisaki e Van Amersfoort (8° dan Kyoshi) più altri 3 settimi dan europei.

DAITO-RYU AIKIJUJUTSU Nel 2008, su incarico del maestro Lisco, prende i contatti col Maestro Katsuyuki Kondo direttamente in Giappone all’Honbu Dojo di Tokyo per portare il Daito-Ryu della linea principale anche in Italia e da quel momento tanto atteso, iniziarono i rapporti con questo maestro straordinario quanto prestigioso e la voglia di imparare e approfondire questa Disciplina alle origini dell’Aikido e con una tradizione così profonda.
Partecipa a diversi seminari internazionali tenuti in italia e all'estero dal maestro Kondo Katsuyuki e a diversi seminari tenuti dal maestro olandese Robert Breedveld.
Dal 2009 è tra gli organizzatori dei seminari italiani del maestro Kondo Katsuyuki, ormai diventato un appuntamento fisso molto apprezzato anche da tutti i membri europei.
Nel 2009 partecipa per la prima volta al Summer Camp intensivo che si tiene in Giappone in agosto, al Nippoon Budokan di Katsuura e sempre in quell'anno, chiede e ottiene il riconoscimento ufficiale per fondare un gruppo di studio che verrà poi chiamato "Daito-Ryu Aikijujutsu Emilia Romagna Study Group" assieme ad Alex Muracchini e con Referente il M° Lisco, per poter iniziare a diffondere questa disciplina seguendo la linea ufficiale del Maestro Kondo. Nel 2010 sostiene con successo l'esame di Shodan (1° Dan) e gli viene conferito il diploma di cintura nera direttamente dal maestro Kondo Katsuyuki.
Nel 2011 si costituisce formalmente il corso mensile di Daito-Ryu Aikijujutsu alla Shodan per costituire assieme alla scuola di Carpi un forte punto di riferimento per l'Emilia e tutta l'Italia assieme a Milano.
Nell'agosto 2012 sostiene l'esame in Giappone col maestro Katsuyuki Kondo, conseguendo il grado di cintura nera 2°dan.
Nell'agosto 2014 sempre durante il summer camp di Katsuura in Giappone, sostiene e consegue il grado di 3° dan, ottenendo la prestigiosa e importante qualifica di Sensei e la possibilità di trasformare il dojo di Reggio Emilia in una "Succursale del Honbu Dojo" e non più semplice "gruppo di studio".
Nell'agosto 2017 sempre durante il summer camp di Katsuura in Giappone, sostiene l'esame e consegue il grado di 4° dan
Assieme al suo amico e compagno di pratica Alex Muracchini, detiene oggi il massimo grado presente fuori dal Giappone, riconosciuto direttamente dal maesto Kondo (caposcuola mondiale del Daito-Ryu Aikijujutsu).

SEMINARI
Nel 2013 tiene assieme ad Alex Muracchini il primo seminario nazionale di Daito-Ryu Aikijujutsu in Serbia, col fine di avviare un nuovo gruppo di studio.
Dal 2013 sempre assieme ad Alex Muracchini tiene annualmente lo Stage Nazionale della UISP e ogni anno si programma un altro evento nazionale di due giorni per poter riunire tutti i praticanti d'Italia in più di un'occasione all'anno.
Nell’ottobre 2014 tiene assieme ad Alex Muracchini il primo seminario di Daito-Ryu Aikijujutsu a Malta per contribuire alla crescita del gruppo di studio già presente sull’isola.
Nel 2017 viene incaricato per lo sviluppo del Gruppo di Studio bulgaro e terrà seminari per la formazione e il radicamento di questa disciplina a Sofia.


Attualmente, l'impegno costante nell'organizzazione dell'associazione, oltre alle 15 ore settimanali spese per le varie lezioni ed i numerosi stage nei fine settimana, lo impegnano ormai tutti i giorni (dentro e fuori dalla palestra), ma le grandi soddisfazioni e la continua crescita degli allievi della Shodan sono il motore principale di tutti questi sforzi.

Maestri e insegnanti:

Discipline:

Aikido - Aikido Bambini
7-12 anni
- Iaido - Kendo Juniores
9-15 anni
- Daito-Ryu Aikijujutsu